Caro Materiali, La Campania Aggiorna Il Prezzario Regionale

Caro materiali, la Campania aggiorna il prezzario regionale

27/07/2022 – Attenzione ai Criteri ambientali minimi, sicurezza dei cantieri, lavori eseguiti in condizioni di difficoltà, orari di lavori e territori poco accessibili. Sono alcune delle caratteristiche del nuovo prezzario regionale della Campania.
 
Il prezzario è stato aggiornato per assorbire gli effetti del rincaro delle materie prime e dell’energia, come previsto dal Decreto “Aiuti”.
 

Caro materiali, il nuovo prezzario

Il nuovo prezzario è stato curato dall’Osservatorio regionale Appalti e Concessioni della Regione e dal tavolo tecnico di consultazione che normalmente cura l’aggiornamento annuale del prezzario.
 
Oltre alla correzione dei valori non più corrispondenti alla realtà, il nuovo prezzario – conferma l’applicazione del Criteri Ambientali Minimi (CAM) di cui al DM 11 ottobre 1017;
– individua le modalità con cui determinare i costi della sicurezza nei cantieri in caso di emergenze ambientali e sanitarie;
definisce i criteri per applicare le maggiorazioni in casi particolari come lavori eseguiti in particolari condizioni di difficoltà, in orari non ordinari e nelle isole.
 
Il prezzario 2022 è composto da 15817 voci suddivise in 12 Tipologie di lavorazioni.
 

Lavori pubblici, i prezzari regionali

Normalmente i prezzari regionali vengono aggiornati con cadenza annuale, ma per la particolare condizione di difficoltà, determinata dai rincari dei prezzi delle materie prime e dell’energia, il Decreto “Aiuti” ha previsto un aggiornamento infra-annuale entro il 31 luglio 2022.
 
Il prezzario cesserà di avere validità il 31 dicembre 2022 e potrà essere utilizzato, in via transitoria, per i progetti a base di gara approvati entro il 31 marzo 2023.

Scarica il prezzario della Campania e gli allegati
 

Fonte: https://www.edilportale.com/news/2022/07/lavori-pubblici/caro-materiali-la-campania-aggiorna-il-prezzario-regionale_89937_11.html