Articolo 1

Trasformatori cabine Mt/bt: nuovi obblighi da luglio 2021

22/03/2021 – In un contesto in cui i progetti degli impianti sono sempre più orientati all’efficientamento e al risparmio energetico, l’efficienza dei trasformatori nelle cabine MT/bt è un tema da non trascurare nel corso della progettazione.

Il rendimento dei trasformatori, infatti, dà l’esatta misura della percentuale di energia trasferita dall’impianto di media tensione a monte agli utilizzatori in bassa tensione.

La frazione mancante viene “spesa” per la magnetizzazione del nucleo (perdite nel ferro) e per effetto Joule nei circuiti primario e secondario (perdite nel rame).

Tali perdite, oltre a rappresentare una – seppur necessaria – inefficienza impiantistica, si concretizzano anche in una spesa, in quanto l’energia dispersa viene comunque prelevata dalla rete e quindi fatturata.

Su questo argomento la legislazione di riferimento è il Regolamento (UE) N. 548/2014 della Commissione europea del 21 maggio 2014, che a sua volta è il risultato di uno studio preparatorio per la progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia.

Lo studio è stato realizzato in cooperazione con le parti interessate al problema, costruttori e utilizzatori di trasformatori, e ha mostrato che l’aspetto ambientale più rilevante associato ai trasformatori è il consumo di energia nella fase di esercizio.

Nel 2008 le perdite annuali totali subite dal parco trasformatori nell’UE ammontavano a 93,4 TWh. Le potenzialità di miglioramento in termini di costi, generate da una migliore progettazione, sono state stimate per il 2025 in circa 16,2 TWh all’anno, pari a 3,7 Mt di emissioni di CO2.

Come conseguenza di queste considerazioni, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento concernente le prescrizioni relative al contenimento delle perdite dei trasformatori di potenza.

Il Regolamento si applica a tutti i trasformatori immessi sul mercato europeo e prevede due fasi di attuazione: la prima già avviata dal 1° luglio 2015 e la seconda che prevede obiettivi più ambiziosi in termini di risparmio energetico, che entrerà in vigore dal luglio 2021.

Nei progetti che prevedono la presenza di trasformatori MT/bt, Dabster include da alcuni mesi le specifiche relative al rispetto dei requisiti propri della seconda fase definita dal Regolamento, in modo che le imprese abbiano già le specifiche corrette in fase di procurement.

Ing. Federico Baldo – team dabster