COMMERCIO

Info Progetto

  • Data di costruzione

    Riduzione rischi da contagio
    Protezione ambienti sensibili
    Valutazione criticità

Commercio


COME RIDURRE IL RISCHIO DA CONTAGIO | COMMERCIO AL DETTAGLIO
Ridurre il rischio da contagio negli ambienti dedicati alla vendita al dettaglio è possibile con interventi puntuali ad hoc che tengano conto, nel rispetto delle linee guida nazionali e regionali, le specificità del singolo esercizio commerciale. Ecco alcune delle principali misure, di carattere impiantistico e generale:

RIVEDERE LA PORTATA DI ARIA
Nei singoli locali, considerando eventuali differenze di pressione tra locali

REVISIONE DELLA PERCENTUALE DI ARIA DI RICIRCOLO AGENDO SULLE SERRANDE
A seconda del tipo di impianto (es: impianto con free-cooling o no, roof top…)

FUNZIONAMENTO IN CONTINUO DELL’IMMISSIONE DI ARIA ESTERNA
In via precauzionale, anche nelle ore di non occupazione per avere aria in condizioni esterne anche alla riapertura.

DEFINIZIONE LIVELLI DI PRESSIONE DIFFERENZIATA
Saranno da definire livelli di sovrapressione e depressione in ambienti diversi, in funzione della loro destinazione d’uso, per favorire corretti flussi di aria.

VALUTAZIONE DELLE CRITICITÀ DEL SINGOLO IMPIANTO
In caso di presenza di fancoils o altre unità interne a ricircolo, sarà da valutarne l’impiego oppure la loro sanificazione o, in alternativa, la ricollocazione dei filtri di ripresa.
Valutare il tipo di ripresa aria dei bagni. Se è centralizzata e unita alla ripresa generale si consiglia un intervento.

DEFINIZIONE DI UN PIANO DI GESTIONE INTERNO
Compatibilmente con la gestione energetica degli impianti è da valutare il funzionamento in base alle fasce orarie, all’affollamento e al ricorso di aria esterna quando più conveniente.
Si consiglia di elaborare un piano di sanificazione a fine giornata lavorativa.

PREDISPOSIZIONE INFORMATIVE
Come da linee guida nazionali e regionali: predisposizione di cartellonistica e informative all’ingresso e in tutti gli spazi riguardanti le modalità di fruizione degli spazi in sicurezza, il distanziamento sociale e l’utilizzo dei DPI.

CONTROLLI ALL’INGRESSO
Controllo della temperatura corporea (deve essere inferiore a 37,5 °C) per l’accesso alla struttura.
Controllo dell’utilizzo di mascherina e di guanti monouso da parte di tutti i clienti. Dovranno essere messi a disposizione dei clienti dei dispenser con soluzioni igienizzanti.

GARANTIRE SPAZI E DISTANZE MINIME
Necessità di mantenere sempre distanze interpersonali di almeno 1 m.
Si consiglia di dotare la postazione dedicata alla cassa di barriere fisiche.
Organizzare corsie mercatali a senso unico (per commercio al dettaglio su aree pubbliche)

PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI
Anche più volte al giorno per tutte le aree.

 

Commercio
COMMERCIO – ottimizzazione impianti
Retail
COMMERCIO AL DETTAGLIO – linee guida Regione Veneto
Retail Aree Pubbliche
COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE – linee guida Regione Veneto

 

 

 

 


    Richiedi Informazioni

    I campi con * sono obbligatori