Ristrutturazioni, La Sardegna Studia Un Bonus Aggiuntivo Del 40%

Ristrutturazioni, la Sardegna studia un bonus aggiuntivo del 40%

21/02/2020 – La Sardegna punta al rilancio del settore edile e studia misure per potenziare le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie già esistenti. L’obiettivo, dichiarato dal Presidente della Regione, Christian Solinas, è risollevare il comparto edilizio, che ha registrato una perdita di 30mila unità in cinque anni.
 

Bonus ristrutturazioni, 40% aggiuntivo in Sardegna

In Sardegna, oltre alla detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, ci sarà un ulteriore bonus del 40%. La detrazione aggiuntiva sarà limitata alla prima casa e legata alle misure di risparmio ed efficientamento energetico.
 
La misura rientra in un piano complessivo contro lo spopolamento e il calo della natalità. Il piano prevede un’integrazione, dai 600 agli 800 euro, al reddito delle “giovani coppie in età fertile che decidano di scommettere sulla residenza in un Comune sotto i 3mila abitanti”.  

Sardegna, come funzionerà il bonus maggiorato

Il Bonus ristrutturazioni riconosce una detrazione fiscale del 50%, con un limite massimo di spesa di 96mila euro. Prendendo come esempio un intervento di ristrutturazione di importo pari a 30mila euro, si ha diritto ad una detrazione Irpef di 15mila euro, che viene rimborsata in dieci rate annuali di pari importo.
 
Il costo a carico di chi effettua l’intervento sarebbe quindi pari a 15mila euro. In Sardegna, questo importo potrebbe essere agevolato con un ulteriore bonus del 40%. Il privato otterrebbe una detrazione aggiuntiva di 6 mila euro e il costo dei lavori si abbasserebbe a 9mila euro.

Ad ogni modo, prima di avanzare ulteriori ipotesi bisognerà verificare i contenuti della norma.
 

Fonte: https://www.edilportale.com/news/2020/02/normativa/ristrutturazioni-la-sardegna-studia-un-bonus-aggiuntivo-del-40_75015_15.html