Stime Immobiliari, Pubblicate Le Linee Guida Uni

Stime immobiliari, pubblicate le Linee guida Uni

08/02/2019 – Fornire informazioni dettagliate sulla metodologia per la rilevazione dei parametri economico-estimativi da applicare alle valutazioni nel settore residenziale, direzionale e commerciale.
 
Questo l’obiettivo della nuova Prassi di Riferimento UNI, frutto della collaborazione con la Rete Professioni Tecniche, “Analisi del mercato immobiliare – Linee guida per l’individuazione del segmento di mercato e per la rilevazione dei dati immobiliari”, disponibile gratuitamente sul sito dell’UNI.  
 

Valutazioni immobiliari: cosa prevedono le linee guida

La prassi di riferimento fornisce ai valutatori immobiliari e, più in generale, ai soggetti economici interessati, una metodologia finalizzata a rilevare e analizzare il mercato immobiliare al fine di conseguire obiettivi di completezza, accuratezza e veridicità dei dati rilevati, dando le informazioni necessarie per conseguire trasparenza e oggettività nelle attività di valutazione degli immobili.
 
La prassi di riferimento individua la metodologia funzionale alla:
− identificazione dei segmenti del mercato immobiliare, per supportare l’elaborazione di indici di mercato e lo svolgimento di analisi sulla congiuntura del settore immobiliare;
raccolta dei dati e delle informazioni di mercato;
− elaborazione interpretazione del mercato immobiliare, nella sua articolazione e nella sua complessità.
 
Ad esempio, aiuta il professionista a valutare il ‘segmento di mercato’, ai fini dell’analisi economico-estimativa, rispetto a parametri principali come: localizzazione; caratteristiche del sito; destinazione; tipologia immobiliare; tipologia edilizia; dimensione; caratteri della domanda e dell’offerta.
 
Sul fronte della ‘raccolta dati’ supporta il professionista nel valutare le caratteristiche tecnico-economiche attraverso scale di misura quantitative (ad esempio, superficie, livello di piano, numero dei servizi igienici, ecc.) e scale di misura qualitative per le caratteristiche immobiliari (per esempio, prospicienza, esposizione, luminosità, ecc.) le cui modalità non sono numeriche.
 

Valutatori immobiliari: al via l’elenco dei Periti

Per accrescere le opportunità di lavoro sul fronte immobiliare, la Fondazione Opificium, su indicazione del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali (CNPI), sta predisponendo un elenco di iscritti (Periti Industriali con specializzazione edile) con esperienza nel settore delle valutazioni immobiliari, da fornire a società del settore che ne facciano richiesta, per attivare nuove collaborazioni professionali.
 
La predisposizione dell’elenco arriva dopo la firma del protocollo d’intesa tra CNPI e Value-RE, società operante nel settore della valorizzazione di portafogli immobiliari.  Il CNPI, infatti, he evidenziato che “quello delle valutazioni rappresenta un settore in forte espansione e oggetto di particolare attenzione da parte delle istituzioni per le sue implicazioni rispetto al tema dei non performing loans (NPL) bancari, e più in generale per l’esigenza di garantire maggiore trasparenza in un mercato fortemente penalizzato dalla crisi”.
 Fonte: https://www.edilportale.com/news/2019/02/professione/stime-immobiliari-pubblicate-le-linee-guida-uni_68495_33.html